Tatuaggi orientali: vediamo il significato dei simboli tattoo orientali

Oggi parliamo di tattoo orientali. Eccovi un altro appuntamento con il mondo dei tattoo ma questa volta con i più attraenti e originali, i tatuaggi orientali. Studiamo questi stravaganti pitture su corpo con i loro simboli orientali e significato. Certo molti pensano che la moda dei tatuaggi sia effimera ma la realtà è tutt’altro perché la tendenza di farsi tatuare sulla pelle un simbolo caratteristico dei tattoo si sta radicando anche in occidente.

Tatuaggi orientali, scopriamo cosa sono i tattoo orientali?

I tatuaggi che non mancano di sensualità sono molto sexy anche se non erano ben visti in alcune culture orientali, e spesso associati al banditismo. Oggi i tattoo orientali non sono più percepiti come nell’antichità e usati come segno distintivo per marchiare i criminali, ma sono diventati piuttosto una pratica alla moda carica di fascino e personalità.

Nell’Oriente ogni tatuaggio ha un valore e una funzione non solo estetica ma anche simbolica e propiziatoria. Eccovi di seguito i simboli più in uso per i tatuaggi orientali.

Leggi anche:  Modi di salutare: la “buonanotte” nella società 2.0

I simboli orientali e significato dei tatuaggi orientali

tattoo orientali

Vi parleremo qui dei principali simboli apprezzati da coloro che amano i tattoo come i draghi, i fiori, le carpe e altri animali, tutti molto tatuati in tutto il mondo. Vediamo i simboli orientali e significato dei tatuaggi .

Fiore di ciliegio, uno dei più bei tatuaggi orientali:

In Oriente è il fiore nazionale del Giappone che rappresenta la fragilità e la bellezza della vita. Serve a ricordare che la vita può essere di una meraviglia quasi eccessiva ma anche tragicamente breve. E’ tra i simboli più utilizzati nei tattoo orientali.

Il Teschio tra i più antichi simboli nei tatuaggi orientali:

Nella cultura orientale il teschio non rappresenta come in occidente la figura della morte ma indica il cambiamento radicale e rivoluzionario. Veniva tatuato un teschio in un tatuaggio orientale per celebrare un cambiamento memorabile personale ossia sociale.

Carpa KOI, tra i più originali dei tattoo orientali:

La carpa KOI è un tattoo orientale singolare e molto originale. Un’antica leggenda cinese racconta che esiste una cascata alle sorgenti del Fiume Giallo dove migliaia di carpe tentando di risalirla fino a morire. Ma solo la più determinata tra di loro riuscirà a scalare la cascata e diventerà un forte drago. Per questo il tatuaggio orientale con la carpa KOI è il simbolo di coraggio, risolutezza, fervore e ambizione ossia la brama di diventare leader. Uno dei tatuaggi orientali da sempre più ammirati.

Leggi anche:  Tatuaggi giapponesi: i simboli più usati nei tattoo giapponesi

Tatuaggi orientali con fiore di Loto, molto presenti come simboli nei tattoo orientali

Il Fiore di Loto, abbinato sovente alla Carpa, è il simbolo per eccellenza del risveglio e della rinascita. E’ presente nella  simbolica religiosa di tutte le culture orientali.

La Tigre una figura tra quelle che caratterizzano i tattoo orientali

Tra i tatuaggi orientali, la tigre ha un posto d’onore comunicando la potenza, la grinta e il coraggio. Un tatuaggio orientale adottato da quelli che desiderano mostrare forza e coraggio. La tigre è connessa all’elemento Terra e rappresenta l’invincibilità, la potenza assoluta la quale sconfigge qualunque avversario.

Tattoo orientale con il Drago, una delle figure più magiche dei tatuaggi orientali

Nei tattoo orientali i draghi sono il simbolo del potere, della protezione della casa e della famiglia e anche della longevità. Simboleggiano l’equilibrio e sono delle creature benefiche e di buon auspicio.

Tatuaggi orientali con Serpente

Tra i numerosi attributi della figura del serpente c’è la protezione da malattie, disastri e sfortuna. I tattoo orientali di serpenti sono anche simbolo di saggezza e di protezione.

Samurai & Geisha nei tattoo orientali

Leggi anche:  Come vestono i jeans Dsquared

Nei tattoo orientali, gli uomini che vogliono incontrare la loro metà devono farsi tatuare il viso di una Geisha perché secondo la cultura orientale il tatuaggio di una donna aiuta ad attrarre altre donne. Invece per diventare più sicuri di se stessi si deve tatuare un samurai o un eroe sulla pelle per avere più coraggio e essere appoggiati nelle proprie sfide di ogni giorno.

I tatuaggi orientali da evitare: i nostri consigli per non sbagliare tatuaggio orientale

tatuaggio orientale

Quando scegliete di farvi imprimere un tattoo orientale, la cosa primordiale è quella di evitare di fare errori scegliendo un tatuaggio che si trasforma da un simbolo positivo a qualcosa da cancellare con sedute laser care e penose.

Eccovi alcuni consigli da seguire:

  • mai fare tatuare una scritta orientale di cui non si conosce il significato;
  • Non personalizzare oltremodo i tatuaggi orientali. Se lo Yin e Yang è in bianco e nero, ad esempio, non farlo in rosa e blu;
  • Non confonder simboli giapponesi e simboli cinesi per non avere tattoo privo di senso;
  • Scegliere i migliori ed i più esperti tatuatori perché i tattoo orientali sono difficili da realizzare.

Leggi anche i nostri articoli sui tatuaggi giapponesi, sui tatuaggi polinesiani e sui tatuaggi realistici.

Ti è piaciuto questo articolo? Approfondisci qui sui tattoo orientali.